hdemia il camaleonte saggio blues house

FESTIVAL DELLE ARTI

DIAMO VOCE ALLE TUE PASSIONI

1^ PARTE

Eccoci qui finalmente con un pochino di tempo per riflettere su quante cose belle ed importanti abbiamo fatto negli ultimi mesi. La corsa infatti sembra quasi essere finita. Arriva così il momento di godere dei frutti raccolti 🙂

Il Festival delle Arti, giunto ormai alla sua 5^ edizione, ha coinvolto ben 280 alunni e un pubblico stimato in 2500 presenze. Già da questi numeri possiamo ritenerci soddisfatti, ma sapete per me sono più importanti i contenuti ….. le esperienze fatte, i rapporti costruiti, i traguardi raggiunti.

Ecco perché mi voglio dedicare un pò a questa sorta di diario, il DIARIO DEL FESTIVAL che ha dato davvero VOCE A TUTTE LE PASSIONI DEI NOSTRI RAGAZZI!

1° GIORNO – 26 MAGGIO MUSIC LIFE BLUES HOUSE

Il Festival si è aperto con ben 4 ore e mezza di MUSICA E CANTO nel famoso locale di musica live di Milano, il Blues House. Sul palco gli alunni dei corsi intermedi ed avanzati di canto, pianoforte, chitarra acustica ed elettrica, violino e batteria.

L’emozione la si respirava ovunque, la si vedeva sui volti dei ragazzi e negli occhi degli spettatori. I protagonisti dell’evento erano affascinati e intimoriti allo stesso tempo da quel palco che finalmente si era materializzato. Non più un’idea, non più un lontano appuntamento; erano lì al Blues House!

Quattro ore e mezzo di tensione, energia, gioia, sentimento, note. Abbiamo potuto ascoltare brani per tutti i gusti: dai Queen a Bach, da brani di Billie Elish a una bellissima interpretazione di Onde – Einaudi.

Abbiamo assistito ad un bellissimo duetto fra fratelli, Elia alla tastiera e Miriam al violino; genitori che si sono messi in gioco esibendosi in assoli alla batteria; giovani cantanti tirar fuori voci dalle tonalità speciali; maestri sostenere i propri ragazzi quando la situazione si faceva più complessa.

E quale meraviglia poi è stata l’esibizione del nostro PROGETTO BAND? Proprio l’idea che coltivo da anni e che porto avanti: creare un gruppo di giovani musicisti col desiderio di suonare insieme, dove le note di ognuno si sommano le une alle altre creando un ensemble di energia, attenzione, coinvolgimento unico.

Presentavo questi ragazzi, ben 54 brani, e mentre li annunciavo continuavo a pensare: per cantare o suonare in pubblico ci vuole davvero un grande coraggio e loro, cavolo se lo hanno! Quel coraggio racchiuso nel nome della nostra scuola (Camaleonte significa in greco piccolo leone di terra, e quale altro animale conoscete più coraggioso di un leone?) 🙂

Ti trovi tu da solo con la tua voce o con il tuo strumento. Nessun altro, nemmeno la musica… quella la devi creare tu. Questo saggio dunque è stata una vera e propria prova di coraggio, una crescita nel gestire le emozioni, un’occasione per CREDERE IN SE STESSI METTENDOSI ALLA PROVA.

Un grazie a tutti gli insegnanti che hanno preparato i nostri ragazzi: Alex Aliprandi , Jacopo Pellegrini, Ambra Negroni, Francesca Tosarello, Valentina Sibio, Mariela Valota, Ivan Rosas.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest