banner_Camaleonline-03-1-1

FESTIVAL DELLE ARTI ON LINE

IL FESTIVAL E I SUOI INSEGNAMENTI

Qualsiasi progetto ambizioso nasce da una grande forza di volontà e da una nobile causa. Ecco il primo insegnamento tratto da un’esperienza unica nel suo genere e mai immaginata prima: il Festival delle Arti ON LINE.

La forza di volontà ci ha spinti verso una profonda trasformazione in ogni nostro aspetto: dalla modalità di relazione al metodo di insegnamento, al nome CAMALEONLINE.

La nobile causa? Riconoscere lo sforzo, il coraggio, la tenacia e la passione dei ragazzi, degli insegnanti e delle famiglie attraverso un momento pubblico che fosse il figlio di ciò che stavamo vivendo.

Non più l’attesa di un tempo nel quale ricreare ciò che doveva essere ( uno spettacolo a teatro o in una delle cattedrali milanesi della musica live) ma un’evento a dimostrazione di come l’arte stava vivendo durante il lock down. E’ nato così un Festival documentario, un Festival rigorosamente ON LINE.

Come già in altre occasioni della mia vita, anche in questa la frase “tutto sta ad iniziare” ha trovato le sue ragioni regalando inaspettate sorprese e nuovi insegnamenti: la prima, la più emozionante, vedere così tante persone connesse, che per me significa essere con, quindi essere tutti insieme nello stesso momento per uno scopo comune; ringraziare i social, io così profondamente poco social, perché ci hanno permesso di dialogare, applaudire, sostenere i nostri ragazzi; scoprire che in questa modalità finalmente si stava dando voce ai numerosi professionisti che quotidianamente operano nella nostra Hdemia, mai come in questo Ferstival ho sentito il calore e la forza di un team.

Mi soffermo un attimo su questo ultimo punto che è stato davvero fonte di nuova energia. Non ero più sola a presentare i numerosi eventi ma ora ero sempre in piacevole compagnia dei nostri docenti che, a turno, si sono prestatati a fare da ospiti e valletti. Ci siamo messi in gioco tutti, perfino lo scenografo e la segretaria come inviati speciali, e ci siamo divertiti. Anche in questo c’è stata una buona dose di stupore.

Nei vostri messaggi avete scritto “grazie perché ci avete fatto compagnia in queste sere d’estate“. Noi ora rispondiamo: grazie a voi per esserci stati ! Grazie a voi i tnostri/vostri ragazzi hanno potuto dimostrare il loro valore umano ed artistico.

Lo spettacolo a teatro è di sicuro un’altra cosa, ma i video condivisi sono stati il frutto di tanto amore e dedizione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest